Punto a capo. London ritorna da Tarantola

Ottobre 2017

Libreria Tarantola, via fratelli Porcellaga 4, Brescia

 

Nel novembre 1969 Gian Butturini presentò per la prima volta il suo London nella storica Libreria di Brescia accolto da Silvana Serra Tarantola. 

Dopo quasi mezzo secolo il molto atteso “reprint” del libro – ora edited by Martin Parr - riparte in città dalla Libreria Tarantola, in via Fratelli Porcellaga 4, che espone in vetrina copie del volume a disposizione dei bresciani.

 

 

AAB ha presentato London

12 Ottobre 2017

Sede AAB vicolo delle stelle 4, Brescia

 

 

AAB Associazione Artisti Bresciani organizza, nella sede di vicolo delle Stelle 4,  la presentazione della nuova edizione curata da Martin Parr di London by Gian Butturini con Massimo Minini, Roberto Mutti e Giorgio Fogazzi. Ha presieduto Massimo Tedeschi, Presidente AAB.

ANDRETTA, ALTA IRPINIA

13 agosto - 30 settembre 2017

 

 

Presso l’Auditorium del Comune di Andretta dal 13 agosto al 30 settembre 2017 si è svolta la mostra fotografica C’era una volta l’ospedale psichiatrico di Gian Butturini. Il 29 settembre è stato proiettato il film Il Mondo degli Ultimi. Sono intervenuti il Sindaco di Andretta, Giuseppe Guglielmo, l’attore Lino Capolicchio, il musicista degli Inti Illimani Horacio Duran, l’ex Sindaco di Villachiara (BS) arch. Attilio Bulla per la produzione del film, i familiari del regista Gian Butturini. 

 

SEGNI, FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA

16 settembre - 24 settembre 2017

 

 

a Capo di Ponte (BS) in Valcamonica dal 16 al 24 settembre 2017 si è svolta la terza edizione di “SEGNI Festival della Fotografia” www.segnifestivalfotografia.it . Tra gli eventi la mostra DAIQUIRI con le immagini tratte dal volume DAIQUIRI Racconti e Fotografie di Reportage di Gian Butturini (Edizioni Mimesis); la mostra è stata presentata -nella Notte in Bianco e Nero del 23 settembre- da Giuseppe Violetta (Galleria Heillandi) e da Tiziano Butturini (Associazione Gian Butturini).

 

 

 LONDON IN ANTEPRIMA ALLE STELLINE 

11 giugno 2017 

Fondazione Stelline, c.so Magenta 61, Milano 

 

L'11 giugno è stato presentato in anteprima il libro London by Gian Butturini nella new edition a cura di Martin Parr presso il Palazzo Stelline di Milano.

  

 

 

 “GIAN BUTTURINI. PEOPLE AND BORDERS” 

 13 aprile – 11 giugno 2017 

Fondazione Stelline, c.so Magenta 61, Milano 

  

Fondazione Stelline presenta un' importante retrospettiva di Gian Butturini, fotografo sempre sul campo nei conflitti più importanti, in Italia e all’estero. Dopo la presentazione internazionale da parte di Martin Parr, che lo ha incluso nella mostra londinese “Strange and Familiar” (2016) - unico italiano presente insieme a Henry Cartier-Bresson, Paul Strand, Robert Franck e Garry Winogrand -, la mostra “Gian Butturini. People and Borders” ripercorre il lungo viaggio fotografico alla ricerca del senso dell’uomo ai confini del mondo che Butturini sente suo immedesimandosi nella condizione degli “ultimi”. 

 

“Appunti fotografici di un uomo della strada che fotografa uomini della strada” sono le parole con cui Butturini apre il suo primo lavoro fotografico, “London by” (1969) libro cult e ormai introvabile, che descrivono perfettamente tutta la sua produzione. L’uomo e il senso dell’umanità attraversano tutte le immagini, rendendoci partecipi dello sguardo candido e curioso, vero e vivo di Butturini. Nel libro prendono corpo inquadrature magistrali di una purezza e suggestione rara. Fotogrammi a tratti pieni di dolore, polemici ma anche ironici e sarcastici, sempre soffusi di poesia, toccati dalla grazia di un gesto, dalla dolcezza di un’espressione. 

 

Oltre sessanta le fotografie in mostra, tra cui diciotto rarissime vintage print firmate dall’autore e mai esposte prima: dalle immagini del progetto “London” (1969), al conflitto nell’Ulster (1971), fino al viaggio a Cuba con Fidel Castro (1971), al Cile di Allende (1973) e Pinochet (1987), al Portogallo dopo la rivoluzione dei Garofani (1975), al Fronte Polisario nel Sahara occidentale (1982), insieme all’importante capitolo dedicato all’antipsichiatria di Basaglia (1975) e ai movimenti operai con gli scioperi dei metalmeccanici (1973). 

 

Le immagini, a volte sgranate e contrastate, sono come occhi attenti su ciò che, apparentemente minore, rivela l’essenza e le pieghe inedite del reale, con una fede e fiducia incrollabile nelle persone e nell’umanità che ha incontrato attraverso il suo obiettivo. La passione per la fotografia si rivela improvvisa durante un viaggio di lavoro a Londra nel 1969. Butturini viene affascinato dalle dinamiche della ormai decaduta “Swinging London” rappresentata come la capitale di un Impero disfatto, un circo Barnum abitato da un’umanità offesa dalla droga ed emarginata dalla povertà. “La mia Londra è vera, è spoglia” scrive Gian Butturini nell’introduzione del libro “London by” dove sembra di ritrovare l'occhio curioso e tagliente dell’introvabile “Milano, Italia” del 1959 di Mario Carrieri. L'autore è catturato dall’immediatezza del mezzo fotografico, ma rimane importantissimo il lavoro di postproduzione, rigorosamente manuale, insieme al segno grafico.

 

 

La mostra a cura di Alessandra Klimciuk è realizzata dalla Fondazione Stelline con la collaborazione dell’Associazione Gian Butturini ed il prezioso contributo di Heillandi Gallery di Lugano, con il patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano. 


 

STRANGE AND FAMILIAR

Britain as Revealed by International Photographers
Curated by Martin Parr, Strange and Familiar considers how international photographers from the 1930s onwards have captured the social, cultural and political identity of the UK

 

MANCHESTER ART GALLERY

25 Novembre 2016 - 29 Maggio 2017

Mosley Street, Manchester M2 3JL

T: 0161 235 8888

free entry

manchesterartgallery.org
 
@McrArtGallery
#MAGStrangeandFamiliar

 

 

In STRANGE AND FAMILIAR con Gian Butturini: Tina Barney, Henri Cartier-Bresson, Bruce Davidson, Raymond Depardon, Rineke Dijkstra, Jim Dow, Hans Eijkelboom, Robert Frank, Bruce Gilden, Frank Habicht, Candida Hofer, Axel Hutte, Sergio Larrain, Shinro Ohtake, Akihiro Okamura, Cas Oorthuys, Gilles Peress, Paul Strand, Edith Tudor-Hart, Hans van der Meer, Garry Winogrand



PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE BRESCIANE PER IL DECENNALE

 

28 OTTOBRE 2016 ORE 18 AL “KEN DAMY VISUAL ART”

Corsetto Sant’Agata 22

Inaugurazione della mostra con le fotografie sull’Africa di Gian Butturini e Mario Dondero promossa dalla onlus "Fratelli dell’Uomo" con il patrocinio del Comune di Brescia. Partecipano i fotografi Ivo Saglietti e Ken Damy.

La Mostra al “Ken Damy Visual Art” comprende quarantacinque fotografie di Mario Dondero e Gian Butturini realizzate con i loro storici reportage nel continente africano. Le immagini sono state donate a Fratelli dell’Uomo a sostegno di specifici progetti di solidarietà internazionale. La prima esposizione della mostra si era svolta nel 2011, presente Mario Dondero, allo show-room FLOS di Corso Monforte a Milano

 

 

  

5 OTTOBRE 2016 ORE 21 AL CINEMA NUOVO EDEN

via Nino Bixio 9

Proiezione del film Il Mondo degli Ultimi, regia di Gian Butturini. 

Ospiti d’onore gli attori protagonisti Lino Capolicchio e Mietta Albertini.

"ll Mondo degli Ultimi" è il film realizzato alla fine degli anni ’70 con la regia di Gian Butturini, con attori protagonisti Lino Capolicchio e Mietta Albertini, premiato in Festival internazionali; viene proposto al cinema Nuovo Eden per la prima volta a Brescia dopo la visione del 1994 all’allora cinema Crociera. Il lungo metraggio a soggetto è ambientato nelle campagne bresciane e cremonesi nel periodo delle lotte contadine del primo dopoguerra

 

29 SETTEMBRE 2016 ORE 18 PRESSO AAB 

Associazione Artisti Bresciani, vicolo delle Stelle 4

Presentazione in anteprima del libro “DAIQUIRI 2.0 Racconti e Fotografie di Reportage” di Gian Butturini - Mimesis Edizioni. 

Interviene il Senatore prof. Paolo Corsini ex Sindaco di Brescia. Partecipa Laura Castelletti, Assessore alla Cultura del Comune di Brescia. Presiede Dino Santina, Presidente AAB.

Il 9 ottobre ore 18 presentazione del libro in ambito LIBRIXIA.

Daiquiri 2.0 Racconti e Fotografie di Reportage – Mimesis Edizioni – è un volume tratto dalla prima edizione TETI del 1989 con la quale Gian Butturini pubblicò gli appunti di viaggio dei primi reportage. Il nuovo libro è più curato e ricco di 50 immagini. Distribuito nelle librerie dal gennaio 2017, verrà diffuso dal 7 ottobre 2016 nelle edicole della città e della provincia di Brescia con “Il Giornale di Brescia”

Porticato Palazzo Loggia - Brescia

Progetto degli studenti della L.A.B.A. di Brescia - Prof. Arch. Paolo Mestriner