Corte Franca (BS) 24 luglio/20 settembre 2021. Chiesa di Sant’Afra
FROM LONDON TO FREE DERRY di Gian Butturini a cura di Gigliola Foschi
La Mostra comprende venti fotografie in bianco e nero tratte dagli storici reportage del 1969 a Londra e nel 1972 nell’Irlanda del Nord. Le immagini londinesi sono ruvide, graffianti, rappresentano le contraddizioni del momento secondo lo stile di un allora giovane autore che si ispirava alla Beat Generation. Esposte al Barbican di Londra e alla Manchester Art Gallery tra il 2016 e il 2017 sono state presentate sempre da Martin Parr a PHOTO LONDON 2018. Fanno parte del libro LONDON BY GIAN BUTTURINI ripubblicato nel 2017. Nel 2020 in Inghilterra si è accesa una polemica contro l’accostamento di due foto dove compaiono una donna di colore addetta alla metropolitana e un gorilla dello zoo. Razzismo! In realtà Gian Butturini sin dalla introduzione aveva scritto di una denuncia contro ogni segregazione. La Associazione Gian Butturini ha lanciato la campagna “Save the book”. Le foto irlandesi mostrano lo stato d’assedio messo in atto dai parà inglesi dopo la Bloody Sunday (gennaio 1972). I parà uccisero quattordici cattolici inermi che manifestavano. Il Primo Ministro britannico David Cameron alla Camera dei Comuni nel 2010 riconobbe che quell’eccidio fu “both unjustified and unjustifiable”.

 

Gian Butturini (1935-2006) ha pubblicato oltre quaranta libri fotografici internazionali d’impegno sociale e realizzato in qualità di regista documentari e film, tra questi IL MONDO DEGLI ULTIMI con Lino Capolicchio.

-- EVENTO ONLINE --

IL MONDO DELL’IMMAGINE E LA CANCEL CULTURE UN DIBATTITO A PIU’VOCI

 

MARTEDI 25 MAGGIO 2021 ORE 11, DIRETTA FACEBOOK E YOUTUBE

 

Con la partecipazione di:

  • MARTIN PARR, fotografo
  • MATTEO BERGAMINI, giornalista e direttore di Exibart
  • MARTA E TIZIANO BUTTURINI, Associazione Gian Butturini
  • GIUSEPPE CULICCHIA, scrittore
  • DENIS CURTI, direttore artistico Casa dei Tre Oci
  • GIGLIOLA FOSCHI, curatrice della mostra "From London To Free Darry"
  • FEDERICO MONTALDO, avvocato e critico fotografico

Modera la diretta:

  • JACOPO CENACCHI, titolare Studio Cenacchi Arte Contemporanea

Diretta Facebook: 

https://www.facebook.com/studiocenacchi

Diretta Youtube:

https://www.youtube.com/channel/UCCKkqs_UrIwm-n2RdsTAn0w

 

-- EVENTI ONLINE -- 

 

sabato 27 marzo 2021 ore 17:00

PRESENTAZIONE IN DIRETTA FACEBOOK

 

>> facebook.com/studiocenacchi <<

 

Durante il vernissage di From London to free Derry, la curatrice Gigliola Foschi insieme a Marta e Tiziano Butturini, figli dell’autore e responsabili dell’Archivio Gian Butturini, illustreranno dalle rispettive prospettive la nascita della mostra e le opere allestite.

 

La Mostra rimarrà esclusivamente online, cause restrizioni Covid, dal 27 marzo fino al giorno di Pasqua. Il video della mostra conterrà il commento della curatrice Gigliola Foschi immagine per immagine. 

From London to free Derry di Gian Butturini in mostra a Bologna

A cura di Gigliola Foschi e promossa dall’Associazione Gian Butturini, la mostra rimarrà visitabile online fino al 5 aprile 2021 sul sito della galleria Studio Cenacchi....

Gian Butturini, a Bologna una nuova mostra del fotografo

Il 27 Marzo scorso presso lo Studio Cenacchi di Bologna si è inaugurata una nuova mostra online dedicata alla fotografia e al lavoro di Gian Butturini: “From London to free Derry”...

 

Articolo da Il Corriere della Sera

 

Articolo da Il Resto del Carlino

 

Articolo da La Repubblica

La canzone "Only our rivers run free" di Eimhear Ni Ghlacain illustra la mostra From London to free Derry di Gian Butturini alla galleria d'arte Studio Cenacchi di Bologna.

 mercoledì 7 aprile 2021 ore 21:00

TALK IN LIVE STREAMING

 

Approfondimento sulle numerose tematiche inerenti la mostra: l’importanza della fotografia di reportage negli anni ’70; la tormentata questione dell’Irlanda del Nord (a partire dal diretto riferimento ai fatti tragici legati al Bloody Sunday); le deleterie conseguenze della cancel culture attualmente in forte espansione….Per sviscerare questi argomenti parleranno in diretta Marta e Tiziano Butturini (figli dell’autore), Gigliola Foschi (curatrice della mostra), Laura De Marco (direttrice di Spazio Labò, Bologna), Daniele De Luigi (curatore Fondazione Modena Arti Visive), Gianluca Cettineo (scrittore, autore di libri sulla storia irlandese).

Comunicato della mostra "From London to Free Derry"

 Bologna dal 27 marzo al 30 aprile 2021 

 

 

Press release of the Exhibition "From London to Free Derry"

Bologna, from march 27 to april 30 2021 

THE EXHIBITION IS ONLINE

(with english subtitles)

 

Rassegna stampa della mostra di Milano

"SAVE THE BOOK. London by Gian Butturini"

Interview with Tiziano Butturini (english subtitles)

SAVE THE BOOK!

 

 In the foreword Martin Parr enthusiastically described it as a wonderful piece of jewellery and now the reprint of LONDON BY GIAN BUTTURINI has been withdrawn from the world market, even intended for pulping. In a special section of this site we have collected information about the book and the surreal controversy that would delete it from the history of photography.

 

The author realized it towards the end of the swinging sixties inspired by the American Beat Generation at the roots of the '68 movement. The photos are all collected and presented with a layout that amplifies their intrinsic strength to make the message stronger and more disruptive. In the viewfinder of Cancel Culture in English sauce are now finished in particular the photos depicting a black woman selling tickets for the subway and a gorilla from the zoo: the accusation is racism! Obviously, as Gian Butturini explained in his introduction, the message is the opposite. The two cages are representations of the segregations that the author captured in the London of that time marked by marginalization and alienating work reserved for immigrants. Everything has been incredibly misrepresented.

 

The Gian Butturini Association is committed to saving London. It is a battle of civilisation and freedom. They will not bend us. We will defend in every way the memory and the great cultural legacy of the author. On the basis of the current contract with the publisher, we will take over the copies of the book destined for the pulping and we will give them to those who want them for a subscription of 40 euros in favour of the new projects of the Association (digitization of the Archive, video film on Chile, reprint of the historical book on Ulster, diffusion of the available Exhibitions..).

 

We need your help ... pre-order the book by sending an email to:

archiviogianbutturini@gmail.com

THANK YOU

 

-

 

Nella prefazione Martin Parr lo definiva entusiasticamente un gioiello meraviglioso. Adesso il reprint di LONDON BY GIAN BUTTURINI è stato ritirato dal mercato mondiale, addirittura destinato al macero. In un' apposita sezione di questo sito abbiamo raccolto le informazioni riguardo al libro e in ordine alla polemica surreale che lo vorrebbe cancellare dalla storia della fotografia.

 

L’autore lo realizzò verso la conclusione della swinging sixties ispirandosi alla Beat Generation americana alla radici del movimento del ’68. Le foto sono tutte raccolte e presentate con una impaginazione che ne amplifica la forza intrinseca per rendere il messaggio più forte e dirompente. Nel mirino della Cancel Culture in salsa inglese sono ora finite in particolare le foto che ritraggono una donna di colore che vende i biglietti della Metropolitana e un gorilla dello zoo: l’accusa è razzismo! Naturalmente, come Gian Butturini spiegava sin nella sua introduzione, il messaggio è opposto. Le due gabbie sono le rappresentazioni delle segregazioni che l’autore coglieva nella Londra di allora segnata dalle emarginazioni e dal lavoro alienante riservato agli immigrati. Tutto è stato incredibilmente travisato.

 

L’ Associazione Gian Butturini è impegnata nell’impresa di salvare London. E’ una battaglia di civiltà e libertà. Non ci piegheranno. Difenderemo in ogni modo la memoria e il grande lascito culturale dell’autore. In base al vigente contratto con l’editore rileveremo le copie del libro destinate al macero e le daremo a chi le desidera a fronte di una sottoscrizione di 40 euro a favore dei nuovi progetti della Associazione (digitalizzazione dell’Archivio, video film sul Cile, reprint dello storico libro sull’Ulster, diffusione delle Mostre disponibili..).

 

Abbiamo bisogno del tuo aiuto … prenota il libro inviando una mail a: archiviogianbutturini@gmail.com

GRAZIE  

 

Ferdinando Scianna
Ferdinando Scianna
Francesco Cito
Francesco Cito
Gianni Berengo Giardin
Gianni Berengo Giardin

Gian Butturini con gli stagisti del dipartimento di salute mentale di Trieste (2006)

fotografia di Annamaria Castellan